Apparecchi trasparenti: pro e contro

by Aristide Banfi on

Avere un sorriso bello e sano da poter sfoggiare con orgoglio e serenità è il sogno di ognuno di noi; spesso, però, questo è danneggiato da difetti della dentatura che spesso creano imbarazzo e disagio. In questi casi la soluzione ideale è l’apparecchio ortodontico; sopratutto se installato in età adulta però, l’apparecchio dentale può risultare altrettanto imbarazzante e fastidioso, motivo per cui spesso, molte persone scelgono di rinunciarvi rassegnandosi ad avere una dentatura imperfetta causa, spesso, di altri problemi e disagi di tipo funzionale oltre che estetico.

Da alcuni anni, tuttavia, esiste una soluzione, sempre più amata e richiesta, per migliorare l’aspetto della propria dentatura limitando l’inconveniente estetico dell’apparecchio tradizionale: l’ortodonzoa invisibile.

APPARECCHI ORTODONTICI INVISIBILI

Si tratta in pratica di una sorta di mascherina semi-trasparente realizzata in resina elastica, quasi completamente invisibile ed estremamente comoda, in grado di garantire risultati davvero eccellenti. Come in tutte le operazioni che riguardano gli apparecchi dentali, anche in questo caso, prima di poter avere il proprio apparecchio, è necessario seguire un preciso iter diagnostico.

Una volta prese le impronte dentali e, tramite l’uso di specifiche tecniche diagnostiche, studiata attentamente l’anatomia della bocca del paziente e stabiliti i risultati da ottenere, viene, quindi realizzato l’apparecchio invisibile, in grado di riposizionare, in modo graduale la dentatura. L’apparecchio, quindi, risulterà perfettamente avvolgente per l’arcata dentale e verrà cambiato al raggiungimento di tutte le tappe intermedie.
Sebbene sia una pratica relativamente recente, questo tipo di intervento ha già conquistato tutti, essendo, senza dubbio, il tipo di apparecchio ortodontico più richiesto.

Cerchiamo, quindi, di analizzare quali sono i pro e i contro di questo particolare tipo di intervento odontoiatrico.

PRO

Il primo e più ovvio vantaggio è da attribuire al risultato estetico, l’apparecchio invisibile infatti, è davvero poco visibile e aiuta, quindi, ad eliminare quasi completamente i disagi provocati dall’idea dell’apparecchio tradizionale. Soprattutto per quanto riguarda gli adulti, infatti, l’apparecchio tradizionale può avere un impatto negativo sulla sfera psicologica, rischiando di minare l’autostima e compromettendo i rapporti interpersonali.

Altro aspetto decisamente a favore è da ricercare, sicuramente nel comfort; non provoca infatti nè irritazioni nè lesioni classiche degli apparecchi tradizionali.
La pulizia dei denti, poi, è sicuramente più agevole. Essendo un apparecchio di tipo mobile, che quindi va tolto durante i pasti, rende possibile l’igiene dentale quotidiana senza l’intralcio dei classici apparecchi fissi in metallo.

Dal punto di vista tecnico, infine, l’ortodonzia invisibile rende possibile ottenere risultati molto più velocemente; questo tipo di apparecchio, infatti, va indossato per 22 ore al giorno, il che permette di ottenere ottimi risultati in tempi davvero ridotti.

CONTRO

Esattamente come per l’ortodonzia tradizionale, anche quella invisibile, nei primi giorni, può creare qualche fastidio dovuto alla pressione esercitata sulla dentatura. Il fastidio, di breve durata, si ripresenterà, comunque ogni qualvolta la mascherina verrà sostituita per adattarsi ai progressi fatti; anche i lievi difetti di pronuncia nei primi giorni possono essere un’inconveniente, che, tuttavia tende a scomparire una volta che la lingua si sarà abituata alla presenza della mascherina.

Dopo aver analizzato attentamente tutte le caratteristiche, vantaggiose e non, di questo genere di supporto, è possibile affermare con assoluta sicurezza che si tratta di un tipo di apparecchio ortodontico davvero valido. Tantissimi sono i vantaggi che questo porta a chi lo indossa, sia dal punto di vista estetico che psicologico ed infine tecnico. Garantendo un maggiore comfort ed un impatto psicologico ridotto ai minimi termini, infatti, risulta estremamente piacevole da indossare, poco invasivo ed altamente funzionale.

I risultati, dal punto di vista funzionale, sono ottimi e si ottengono in tempi davvero minimi. Nonostante, per massimizzarne gli effetti, sia necessario portarlo per la stragrande maggioranza della giornata compresa la notte, il fatto di essere invisibile e comodo rende questo aspetto sicuramente trascurabile.

I pochi effetti negativi che si possono avere con il suo utilizzo, inoltre sono perfettamente c+sovrapponibili ai supporti tradizionali; questo aspetto fa, per forza di cose, pendere ,’asticella vero l’ortodonzia invisibile e ne spiega il successo sempre crescente degli ultimi anni.

Uno degli studi dentistici specializzati nell’istallazione di questa innovativa mascherina è lo studio del Dott.Claudio Santori, sito a Roma. Nel caso siate interessati a sperimentare questo tipo di soluzione per risolvere i vostri problemi dentali è, in ogni caso, opportuno rivolgersi a professionisti esperti, in gradi di garantire assistenza professionale e seria in tutte le fasi che riguardano l’applicazione di tale apparecchio, dalla diagnosi fino al raggiungimento dei risultati.

Written by: Aristide Banfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *