Come prevenire la legionella?Alcuni consigli.

by Gianluigi on

 

 

La legionella è un’infezione batterica causata dal genere “pneumophila”. La malattia si contrae per inalazione di acqua o aerosol contaminati. Pertanto, il contagio può avvenire in qualsiasi ambiente naturale o artificiale acquifero, come rubinetto, doccia, vasca idromassaggio, aerosol, oppure sistema di ventilazione di un edificio.

Legionella:contagio e sintomi

L’ospite entra nei polmoni ed eludendo il sistema immunitario, sviluppa la tisi. Il rilascio della progenie batterica può intaccare altre cellule con risvolti più o meno seri. Il contagio non avviene tra persone, pertanto, il contatto con un paziente ammalato, non costituisce fattore di rischio.

La Febbre di Pontiac è una manifestazione meno grave della legionella. E’ una forma simil-influenzale. Dopo uno o due giorni di incubazione, il paziente manifesta febbre, malessere generale, cefalea, mialgia, in alcuni casi anche gola arrossata e tosse. La patologia potrebbe manifestarsi anche senza sintomi apparenti. Solo degli esami clinici potranno stabilirne l’effettiva presenza nell’organismo.

Come prevenire la legionella?Alcuni consigli., si manifesta solitamente dopo un’incubazione dai due ai dieci giorni, con febbre, tosse non produttiva, mialgia, cefalea, senso di affaticamento e sintomi simili alle altre tipologie di polmonite.

La legionella non opportunamente curata potrebbe portare ad ascesso polmonare ed insufficienza respiratoria. In alcuni casi, si registrano manifestazioni extra polmonari, come problemi al cuore, ai linfonodi, alla milza, al fegato ed ai reni.

Legionella:sistemi di prevenzione e terapia

legionellaPer prevenire la malattia, bisogna controllare periodicamente campioni di riserve d’acqua.

A tale scopo, rivolgersi a personale esperto per il controllo e la sanificazione del sistema idrico in ambienti pubblici e privati, nonché dell’impianto di condizionamento dell’aria. Verificare i sistemi ed i filtri delle piscine e delle eventuali vasche idromassaggio.

L’analisi del rischio, va effettuata periodicamente, almeno una volta ogni due anni o in caso di ristrutturazioni. Al livello personale è opportuno smettere di fumare, perché la sigaretta costituisce un alto fattore di rischio. Qualora si sospetti di aver inalato acqua contaminata, bisogna contattare immediatamente il medico di fiducia. Esami specifici di laboratorio potranno avvalorare o demolire la tesi di legionella.

Qualora i risultati fossero positivi, in base alla tipologia bisogna affrontare il batterio. Nel caso della febbre di Pontiac non è necessario alcun trattamento farmacologico. La guarigione in questo caso è spontanea.

Al contrario, per debellare la Malattia dei legionari, sarà necessario sottoporsi ad una terapia a base di antibiotici per almeno una decina di giorni, o comunque a scomparsa dei sintomi.

La legionella non opportunamente curata potrebbe essere fatale.

 

Written by: Gianluigi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *