New economy: le tendenze del momento

by Aristide Banfi on

La New economy è il termine in inglese con cui si è denominata la trasformazione economica avvenuta nell’ultimo quindicennio a livello mondiale, trasformazione che ha modificato la struttura e le regole basi dell’economia in generale.

La teoria della macro e microeconomia ha subito una rielaborazione in chiave moderna.
Trattasi di nuove regole di fare business in cui la vendita sfrutta la tecnologia e la assorbe, al punto che sono emerse realtà virtuali in cui acquistare o vendere o scambiare beni di consumo, servizi e prestazioni attraverso il mero impiego della rete, una sorta di vetrina virtuale dove fare shopping.

A favorire la New economy ha contributo l’apparato bancario e postale attraverso l’emissione di carte di pagamento quali carte di credito in cui accreditare il pagamento del servizio, un metodo sicuro e veloce di spostare soldi senza usare il contante.
La New economy ha comportato la riduzione dei costi di gestione delle attività nonché lo stravolgimento delle distanze legate allo spazio e al tempo.

New economy: e-commerce

Una tendenza sicuramente in pieno sviluppo seppur non di recente ideazione è l’e-commerce che sta sfruttando un ritorno economico considerevole.

Trattasi della vendita online di beni, servizi e prestazioni attraverso siti in diverse parti del mondo con l’impiego di accrediti online mediante carte di credito o bonifico con consegne veloci o standard garantite.

Un servizio sicuro e perfettamente in linea con le norme a garanzia del Codice dei Consumatori, attraverso il dispiego di garanzie tra cui la formula di restituzione in caso di vizi e difetti del prodotto originari o avvenuti a seguito della spedizione.

Un’operazione economica ottima per ridurre i costi ed incrementare gli attivi con un netto abbassamento dei costi relativi alla gestione, al personale e alle utenze.

New economy: soft economy

Tra gli sviluppi che la new economy ha avuto nel trascorrere degli anni va segnalata la soft economy, dove ambiente ed economia si mischiano.

Si cerca di sfruttare le risorse in modo da garantire e migliorare il settore ambientale, abbattendo i costi ed ottimizzando gli introiti.

Trattasi di una branca dell’economia che sulla base delle conoscenze culturali, economiche e tecnologiche cerca di esaltare la cultura e lo sviluppo del paesaggio esaltando e portando ad alti livelli i prodotti nostrani.

New economy: Clean Economy

Un’altra branca in cui è evoluta la New economy è la Clean economy in cui si cerca di sfruttare le regole dell’economia e le risorse della tecnologia al fine di sostenere l’eco-sistema con iniziative tese al miglioramento ambientale.

Trattasi di iniziative su grande scala o locali tra cui regionali e provinciali con lo scopo di sostenere e finanziare progetti tesi al miglioramento dell’ambiente volti a incentivare lo sviluppo tecnologico ed incrementare l’offerta di lavoro grazie alla creazione di nuove posizioni lavorative.

L’idea base è creare sistemi ambientali vivibili al fine di coinvolgere l’intero eco-sistema.
Lo scopo economico-sociale è di investire in un ambiente migliore al fine di lasciare ai figli, nipoti un’ecosistema da poter vivere senza pericoli tutelato da elementi nocivi e inquinanti.

Written by: Aristide Banfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *